Skipta Hömum

Skiptu um skoðanir þínar, Skipta hömum 

Cambia opinione, Dividi le menti

Il Borgarfjörður Eystri è la parte più settentrionale dei Fiordi, lì una collina rocciosa detta Álfaborg (roccia degli elfi);

lì luogo di ritrovo per tutti gli elfi d’Islanda.

Il folk racconta che vicino viveva Snotra, la regina degli elfi.

La stessa amava tessere e creare famili soprattutto durante la notte che antecede Jule.

Mentre lavorava i famigli per le Streghe del Nord, e mentre filava con la pratica dei Vanir, (http://vanatru.it/tag/filatura-magica) lei spariva e rientrava dopo le festività della ruota. 

Una notte di queste, un fattore osò chiede all’elfo dove andava e lei disse: chiedimelo al mio rientro, se non indovini morirai, ma se indovini ti faccio un dono. Ovviamente il fattore morì. 

Il successivo fattore la seguì e vide andava silenziosamente con tra le braccia un telo, e si dirigeva  lungo la scogliera. La vide seduta al margine e vide uscire dal braccio della stessa veli bianchi. 

Dopo poco Snotra si accorse di essere spiata e avvolse la testa del fattore con un panno di questi e poi anche la sua, e si gettò nel mare seguita dal testardo fattore. 

Vide andava in una terra meravigliosa, al di là di una coltre bianca di nebbia, fatta di incanti e la vide danzare in un castello. 

La segui ovunque, e fu testimone anche di una cosa spiacevole: la distrazione che causò la morte di un vitellino nero. A fine serata Snotra proseguì il rientro ed anche il fattore, ripetendo il lancio del velo bianco come stesse facendo un rituale.

Il galdur blæja

Al ritorno l’elfo chiese al fattore se sapeva dove era stata e lui disse: no, ma ho qualcosa per te, e raccontò della della morte del povero vitello e della malignità di alcune donne non hanno avuto la “cura” necessaria, perché intente a mostrarsi al reale come le migliori Streghe.

Questo bastava per permettere al fattore di vivere ed a Snotra di annullare l’incantesimo che la teneva a lavoro durante le sacre notti di inverno, per opera di un’infame del culto.

Il rituale  compreso dello galdur blæja della fylgja era lo Skipta Hömum proprio delle Streghe Vaniche. 

Questa una delle tante origini che alimentano i risentimenti tra umani vestite da finte esperte di stregoneria e gli Elfi.

https://www.facebook.com/events/634189473594701/?ti=icl 

 

Per approfondimenti: 

Laugrith Heid, La Stregoneria dei Vani, Anaelsas edizioni.

Laugrith Heid, Kindirúnar, Le Rune della Stirpe, Il Grimorio Necromantico, Anaelsas edizioni.

Laugrith Heid, Rún i tre aspetti di una Runa, Anaelsas Edizioni.

 

 

*Gli “share” senza citazione della fonte sono elemento di querela poiché si ledono gli elementi del copyright sanciti dalla legge italiana*

 

 

alcune foto sono estratte da (https://www.flickr.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.