Corso Pratico di Stregoneria dei Vani – Path of Witch –

 

Anni fa in Italia è nato un progetto di ricostruzione della pratica connessa al popolo dei Vanir. Abbiamo vinto la nostra piccola battaglia contro la difficile esplicazione tra le forme pagane e neo pagane esistenti, creando su questo suolo (italiano) un vero e proprio culto, riconosciuto dallo stesso Stato.

Con il nostro primo volume, La Stregoneria dei Vani, abbiamo accorpato tutte le pratiche della Strega del Nord, ed i relativi mutamenti storici, in una vera e propria antologia filologica a scopo didattico divulgativo.

Con Kindirúnar, il nostro secondo volume, abbiamo aperto la strada alla sepolta Necromanzia Nord europea, fornendo tutta la filologia necessaria per la ricostruzione della pratica folk scandinava, ovvero il Tröld, sfuttando l’utilità di Sigillatura di opere di vendetta e protezione da ogni forma di atto occulto.

Con il terzo volume, Rún, abbiamo schematizzato il Libro Nero scandinavo in tabellario e prontuario runico dell’elder Fuþark, poiché gli altri sistemi runici anglo-frisoni sono esposti nei precedenti volumi, rimarcando l’Atto stregonico dei Vani come quarto aspetto delle rune.

Adesso apriremo la stagione post solstizio 2017, con corsi sulla pratica della Strega dei Vani.
Corsi base di tecniche stregoniche che differenzieranno da tutta la stregoneria ai molti nota come sorella della magia. La stregoneria dei Vani non è sorella a nessuna forma di Magia, né affonda radici in pratiche abramitiche poco pure, che furono causa di oscurantismi medievali, poiché troppo scomoda.

Tra le tematiche che affronteremo  avremo:

 

 

• Conoscenza dei Landwættir e come relazionarsi con gli spiriti di luoghi.
• Comunicare e lavorare con gli elementali Nord Europei.
• Rituali.
• Altare Vanatrú.
• Pratica stregonica annessa agli strumenti della Strega del Nord.
• Tröld e Folk Scandinavo.
• Creazione del luogo di culto (Fjöturlundr).
• Corrispondenza del proprio familio e come relazionarsi.
• Pratica di ars occulta (necromanzia, invocazione ed evocazione).
• Lavorare con gli Jötunn.
• Riconoscersi Strega attraverso le pratiche d’iniziazione del Tröld.

*Gli “share” senza citazione della fonte sono elemento di querela poiché si ledono gli elementi del copyright sanciti dalla legge italiana*

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.